La storia

Mirato ha saputo distinguersi ed imporsi fra i leader del settore nel mercato italiano per la notevole capacità d'innovazione, che le ha consentito di fatto di allargare il mercato dei prodotti per l'igiene personale raggiungendo nuovi target di consumatori con prodotti di qualità, ed un value price fortemente competitivo.

Anni '60: Splend'Or

Mirato nasce negli anni'60, in pieno periodo di boom economico, un momento caratterizzato dalla forte crescita della richiesta di nuovi prodotti per la cura e l’igiene personale. Corrado Ravanelli, attuale presidente della Società, avvia la produzione in proprio e la commercializzazione di un prodotto innovativo per il mercato italiano: la lacca per capelli. La lacca Splend'Or incontra un immediato successo fra i consumatori, divenendo di fatto il primo passo nello sviluppo della Società.

Anni '80: Malizia

Gli anni '80 segnano la tappa fondamentale nella crescita di Mirato: la Società lancia Malizia, una linea completa di deodoranti personali, pratici, freschi, in una varietà di profumazioni, destinati ad un target giovane e di sesso femminile. Il lancio è accompagnato da una campagna pubblicitaria che recita per la prima volta il popolarissimo jingle "Malizia profumo d'intesa".
Il successo è straordinario, legato all'individuazione di un target specifico e di una nuova linea di prodotti per la "cura di sé" destinati ad imporsi rapidamente come prodotti innovativi, e tuttavia pratici ed accessibili a tutti.

Anni '90: Intesa, Figaro, Gomgel

Proseguendo nella strategia di continua innovazione e segmentazione dell'offerta, negli anni'90 Mirato introduce sul mercato una nuova linea di prodotti e un nuovo marchio "ombrello" che diviene in breve, come Malizia, estremamente popolare: Intesa. Anche in questo caso il lancio è destinato a coprire un segmento di mercato nuovo e dalle forti potenzialità: Intesa Pour Homme è infatti la prima linea completa di prodotti per il trattamento viso/corpo destinata specificamente al vasto pubblico maschile, ed in particolare all'uomo sportivo dinamico e attento alla cura del proprio corpo. L'offerta di una gamma completa di prodotti in risposta alle esigenze di un target specifico, l'ottimo rapporto qualità/prezzo e la praticità e originalità del packaging, insieme all'esteso utilizzo della comunicazione pubblicitaria a sostegno del lancio, assicurano l'immediato successo della linea Intesa.

Progressivamente la gamma dei prodotti Mirato, nelle diverse linee individuate da marchi Malizia e Intesa, ormai familiari presso i consumatori, si arricchisce e differenzia con l'introduzione di prodotti ad azione specifica (ad esempio, emolliente, idratante o antibatterica), rispondendo tempestivamente all'orientamento della domanda verso prodotti di uso quotidiano personalizzati secondo esigenze specifiche. Nel 1997 Mirato acquisisce altri due marchi noti, Figaro, che contraddistingue schiume da barba, creme da barba e dopobarba, e Gomgel, che contraddistingue gel fissativi per capelli.
Nello stesso anno Mirato lancia Intesa Sex-Unisex, una linea di deodoranti personali con caratteristiche fortemente innovative, che si rivolge sia al pubblico maschile che a quello femminile.
Nel 1998, infine, Mirato integra ulteriormente la gamma con due nuove linee di prodotti per l'igiene personale: Bon Bons Malizia, primo eau de toilette rivolto specificamente al nuovo target delle giovanissime, un segmento di mercato precedentemente non coperto dall'offerta, e Malizia Unisex, deodorante personale per uomo e per donna che completa l'offerta della linea Malizia.

Anni 2000: Clinians, Benefit, Geomar, Breeze

Nel Dicembre 2000 la Società ha acquisito il ramo d'azienda "Clinians", avente una posizione di rilievo nel mercato cosmetico. Il brand, a target prettamente femminile, raffinato e ad alta immagine nel mercato dei cosmetici, vanta una elevata notorietà ed è riconosciuto sul mercato come simbolo di qualità e sicurezza. "Clinians" rappresenta l'entrata della Società nel settore cosmetico di alta fascia distribuito, prevalentemente nel canale Mass Market e, in misura minore, in profumeria. Clinians completa pertanto l'offerta della Società, ormai presente con i suoi prodotti in significativi segmenti di mercato.

Nel 2002 sotto il brand Intesa viene lanciata una nuova linea: Intesa Pour Homme con Vitacell, un principio attivo naturale dall'effetto energizzante, espressamente studiato per la pelle maschile. Per un uomo che dedica la giusta attenzione alla cura di sè in un'ottica di totale benessere, fisico e psichico.

Nel 2003, Mirato entra all'interno del mercato dell'igiene orale con l'acquisizione del marchio Benefit. Un mercato dinamico e dalle grandi potenzialità in cui l'Azienda non era presente con nessuno dei suoi brand storici. Sinonimo di "beneficio" e ben identificabile con il mondo dell'oral-care, Benefit è percepito molto positivamente dal consumatore. Rappresenta per Mirato un punto di partenza verso la definizione di una linea completa di prodotti per l'igiene orale, in linea con il proprio target di riferimento.

Nel 2006 viene acquisito il marchio Geomar, caratterizzato essenzialmente da prodotti per la cura del corpo specifici (fanghi, scrub, creme a contenuti eroboristici), appartenenti ad una nicchia di mercato in forte espansione non presidiata da Mirato con i propri marchi.

Nel 2009 viene acquisito Breeze marchio storico presente sul mercato sin dal 1962.
Sinonimo di efficacia, e qualità Breeze è leader nel segmento deodoranti profumati “squeeze”, con caratteristiche di funzionalità di prodotto che integrano, senza sovrapporsi, l'offerta dei deodoranti di Mirato.

Dal 2010 in poi

Nel 2015 entrano a far parte della famiglia Mirato i marchi Glicemille (Naturale morbidezza per la pelle) e Nidra (La dolcezza del latte sulla pelle).

Infine nel 2017 viene acquisito il Gruppo Gianasso leader nel mercato del naturale e biologico con il marchio I Provenzali.
MIRATO S.p.A. Sede Legale: 28064 Landiona (NO) - Strada Provinciale Est Sesia - Partita IVA e Codice Fiscale 02202120032
Capitale Sociale: 17.194.333 euro i.v. Reg. Imprese n. 02202120032 C.C.I.A.A. Novara - Credits